Il sintetizzatore VCS3

Il VCS3 (soprannominato Putney) è un monosintetizzatore analogico ospitato in una caratteristica cassa angolata in legno, un synth davvero classico. EMS (Electronic Music Studios) è stato creato in Inghilterra nel 1969. Il VCS3 è stato uno dei loro primi sintetizzatori ed è ancora una piccola unità fantastica, unica e divertente.
Ha tre oscillatori e un sistema di patch unico basato su matrici. Invece di cavi patch, il VCS3 utilizza una griglia patchbay in cui sono disposti i componenti del synth e il routing del segnale viene esposto posizionando piccoli pin negli slot appropriati. Il VCS3 era, in realtà, un sintetizzatore di tipo modulare ridotto a dimensioni estremamente portatili.
Genera suoni fantascientifici familiari (Dr. Who) e altri suoni veramente analogici. Sfortunatamente, gli oscillatori tendono a uscire di ritmo. C’è un generatore di rumore, 2 amplificatori di ingresso, 1 modulatore ad anello, 1 filtro passa basso controllato dalla tensione (VCF), 1 generatore di inviluppo trapezoiato, controller Joy-Stick, unità di riverbero a molla controllata dalla tensione e 2 amplificatori di uscita stereo.
In aggiunta, il VCS3 è stato venduto anche in una piccola custodia in plastica e chiamato Synthi A. Il principale sistema Synthi 100 era basato su tre VCS3 collegati insieme. Alcuni sintetizzatori ultra-rari commercialmente non disponibili realizzati da EMS includono il VCS4 nel 1969 che era fondamentalmente 2 VCS3 più una tastiera. E la Synthi Keyboard 1 del 1970 era solo una VCS3 con una mini tastiera da 29 note.
Molti di questi sintetizzatori EMS sono stati utilizzati da Brian Eno, Tangerine Dream, Pink Floyd, Stereolab, Yes, Aphex Twin, Autechre, Jean-Michel Jarre, Astral Projection, Klaus Schulze, Depeche Mode, Vince Clarke, Add N to (X), The Who, Todd Rundgren, Recoil, Freddy Fresh, John Paul Jones e molti altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.