I Duran Duran rendono omaggio alla Regina Elisabetta II al concerto di Hollywood:

I Duran Duran sono diventati gli ultimi artisti a rendere omaggio alla regina Elisabetta II dopo la morte del monarca.

La sovrana più longeva della Gran Bretagna,  la regina è morta giovedì  (8 settembre) nella sua tenuta di Balmoral dopo 70 anni sul trono. Aveva 96 anni.

Da allora, personalità di tutto il mondo della musica e dello spettacolo si sono affrettate a rendere omaggio ai Queen, con i Duran Duran – che hanno suonato alla festa del Queen’s Platinum Jubilee lo scorso giugno – durante il loro concerto all’Hollywood Bowl a Los Angeles venerdì sera (9 settembre). ) per dedicare una canzone al monarca.

Prima di suonare ‘Say A Prayer’, il frontman Simon Le Bon ha detto alla folla: “Quindi, sapete che è un momento davvero triste per molti di noi britannici e per molte altre persone in tutto il mondo, e vorremmo fare il nostro tributo alla regina Elisabetta II”.

Ha aggiunto: “Se vuoi unirti a noi e mostrare il tuo rispetto, tira fuori il cellulare, accendi la luce. Riempiamo la Ciotola di luce per la regina. Ci salutiamo”.

Altre figure del mondo dello spettacolo per rendere omaggio alla regina  includevano  Paul McCartney ,  Ozzy Osbourne ,  Mick Jagger  e molti altri.

Un’intervista del 2021 con McCartney è riemersa  dopo che è stata diffusa la notizia della morte del monarca, in cui il  Beatle  ha ricordato di aver incontrato la regina quando aveva 10 anni. Sono stati anche fatti circolare altri momenti in cui  la regina Elisabetta II ha avuto contatti con la cultura pop,  inclusa la sua scenetta londinese del 2012 con  l’attore di James Bond  Daniel Craig.

I membri dei  Sex Pistols , che notoriamente hanno pubblicato il loro controverso singolo “God Save The Queen” poco prima del suo Silver Jubilee,  hanno anche risposto alla sua morte online . “Riposa in pace Regina Elisabetta II”,   scrisse John Lydon . “Mandala vittoriosa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.