Dodi Battaglia ricorda Stefano D’Orazio nell’ultimo duetto insieme

Il 12 settembre sarebbe stato il l 74esimo compleanno di Stefano D’Orazio, scomparso il 6 novembre 2020, e per l’occasione Azzurra Music pubblica – sia su 45 giri che su cd – la sua ultima esibizione in pubblico al Dodi Day, tenutosi nel 2018: si intitola La ragazza con gli occhi di sole il duetto con Dodi Battaglia, cantato quel giorno, che racconta: “Nel 2018 ho organizzato il Dodi Day, la grande festa dedicata ai miei cinquant’anni di carriera e in quella serata memorabile Stefano, con la carica di energia spiritosa e positiva che lo contraddistingueva, ha reso indimenticabili la bella musica ed il tempo condivisi insieme alla grande folla riunita con noi”.

“Mi è sembrato doveroso aderire all’iniziativa che consentirà di rendere pubblica una delle ultime esibizioni di Stefano in occasione del Dodi Day a Bellaria Igea Marina – ha detto Tiziana Giardoni D’Orazio – tenere vivo il ricordo e l’eredità artistica di Stefano in ogni occasione rappresenta per me, ma anche per coloro che lo hanno amato un motivo di orgoglio e di grande soddisfazione”. Durante il Dodi DayDodi duettò sul palco con vari artisti, amici di lunga data, incluso Stefano D’Orazio, ignaro che quella sarebbe stata l’ultima esibizione pubblica di D’Orazio. Ora quell’esibizione diventerà un disco. La melodia de La ragazza con gli occhi di sole, composta da Dodi, racconta un periodo particolare dell’adolescenza di D’Orazio, quella di giovane studente che si spostava da una parte all’altra di Roma per raggiungere la scuola. Ancora inconsapevole che sarebbe diventato uno dei batteristi più famosi della musica pop italiana, Stefano viaggiava su un autobus con una ragazzina alla quale non ebbe mai il coraggio di rivolgere la parola. Nella canzone, l’autobus divenne un treno “che sfiorava le case del sud”.

Sul lato B del 45 giri c’è invece 50 primavere, sempre composto da Dodi, con la chitarra classica. Stefano scrisse di getto il testo dedicato alla storia d’amore dei suoi genitori, uniti da un matrimonio durato più di mezzo secolo e testimone della storia dell’Italia che fece da sfondo alla loro unione. Una complicità che ha saputo essere d’esempio.

Solo in digitale e sul cd è invece disponibile Una storia al presente, composto e scritto da Dodi con la collaborazione di Chiara Peduzzi per il testo, in seguito alla prematura scomparsa di Stefano.

Le celebrazioni in ricordo di Stefano D’Orazio non sono però finite: il 25 settembre, all’Auditorium Parco della Musica di Roma, ci sarà il concerto omaggio Stefano! in sua memoria, durante il quale si terrà anche la prima edizione del Premio Stefano D’Orazio che vedrà vincitore un cantante e un manager. Sul palco, a ricordarlo, oltre ai suoi compagni nei Pooh Roby Facchinetti, Riccardo Fogli Red Canzian ci sarà anche il pianista jazz Danilo Rea e molti altri ospiti. Tra i volti più attesi, anche Fiorello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.