Rap criminale. Tupac, Biggie e gli altri martiri del gangsta rap – di F. T. Sandman

Questo libro è il frutto di più di dieci anni di ricerche: un’indagine alla ruggine che svela i segreti e i retroscena di una delle rivalità più famose e tragiche della storia della musica: quella fra Tu-pac Shakur e Notorious B.I.G. Rap Criminale ripercorre le esistenze travagliate delle due leggende del rap: l’infanzia difficile, gli anni nel ghetto, la mancanza per entrambi della figura paterna, la voglia di emergere, il successo, l’amicizia diventata ostilità, la guerra fra i rapper della costa est e della costa ovest. Sulla sfondo di questa storia cruda si muovono produttori senza scrupoli come Suge Knight e Puff Daddy, gangster efferati come Keefe D, affiliati alle gang come Orlando Ander-son, poliziotti corrotti come Kevin Gai-nes oppure onesti e appassionati come Russell Poole. Con un’intervista esclusiva a Greg Kading, il detective della task force che nel 2007 riuscì a trovare nuove piste investigative, prima di venire sollevato dall’incarico. Ma in questo drammatico affresco sul lato oscuro del rap non si parla solo di Biggie e Tupac. Si ripercorrono anche le storie di altri pezzi da novanta assassinati in seguito, da Scott La Rock a Jam Master Jay dei Run DMC, passando per Proof dei D12, fino alle recenti scomparse di nuove star del genere come Nipsey Hussle e XXXTentacion.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.