Il potere della musica. Figli delle pietre in una terra difficile

“Il potere della musica” racconta la storia di Ramzi Hussein Aburedwan da bambino dell’Intifada a studente di viola e in ne fondatore a Ramallah in Palestina di una scuola di musica, Al Kamandjati (Il violinista), oggi con diverse sedi nel territorio. Musicisti da ogni parte del mondo arrivano ad aiutarlo: un violista lascia la London Symphony Orchestra per lavorare nella sua nuova scuola, un’aspirante cantante d’opera britannica si trasferisce in Cisgiordania per insegnare canto. Il pianista e direttore d’orchestra israeliano Daniel Barenboim invita Ramzi nella sua Orchestra West-Eastern Divan – fondata insieme all’intellettuale palestinese Edward Said – e da allora i due suoneranno molte volte insieme. Dice lo stesso Barenboim: “Ramzi ha trasformato non solo la propria esistenza e il proprio destino, ma quelli di molte altre persone grazie a uno straordinario lavoro con bambini provenienti da tutta la Palestina che scoprono la bellezza della vita attraverso la musica”. È una storia sul potere della musica ma anche sulla libertà e il con itto, la determinazione e la visione. Un vivido ritratto di vita quotidiana in mezzo a check-point e occupazione militare, un crescente movimento di resistenza non violenta, la possibilità di collaborazione musicale attraverso il con itto israelo-palestinese, e in ne la prova che la musica può aiutare ovunque i bambini a vedere nuove possibilità per le loro vite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.