MADRE TERRA, IL NUOVO SINGOLO ESTIVO DI HOT ICE, È UN INNO ALLA MULTIETNICITÀ

Si intitola “Madre Terra” il brano che va a completare il nuovo progetto di Hot
Ice
, avviatosi con il singolo “Diamanti Grezzi” e proseguito con “Atto I” e “Atto II”.
La data di uscita su tutte le piattaforme digitali, con distribuzione a nome di
Zero Etichette, è il 15/07/2022. Questa volta ad accompagnare la canzone c’è un
videoclip, pubblicato l’11/07/2022.
La tematica affrontata è di grande attualità. Si parla infatti di uguaglianza,
multietnicità e multiculturalità, con un linguaggio semplice e leggero che nel
contempo induce a riflettere. Ancora una volta, così come in “Diamanti Grezzi”,
viene fatta leva su ciò che ci accomuna in quanto esseri umani, tutti “figli della
stessa Madre Terra”, con un riferimento anche alla tematica della guerra, scritto
in tempi non sospetti.
Nel testo poi si fanno riferimenti a vari soggetti di origini etniche diverse,
all’interno di una sorta di storytelling inventato ma piuttosto verosimile nel
contesto della società odierna. In particolare, vengono citati “un amico di
colore” bravo a giocare a pallone, “un amico algerino” appassionato di rap,
“un’amica araba” vestita sempre di verde e un amico giapponese esperto di
tartare.
Questi stessi soggetti sono stati in qualche modo trasposti nel videoclip stesso,
che mostra dunque un clima di festa e spensieratezza portata in scena da
quella che rappresenta una compagnia di amici in una piacevole giornata al
lago.
La stupenda location delle riprese è il Lago della Stua, nel bellunese, un posto
evocativo in linea con il brano. La regia è stata affidata ad Adriano Giotti, già
regista per Sony e Garrincha. Gli attori e le comparse, provenienti da diverse
parti d’Italia sono: Pierandrea Agnini, Lucia Artesi, Gloria Bertuzzo, Serin
Bouguerra, Fatima-Ezahra El Fanidi, Sofia Jemmah, Matteo Marchesin, Jessica
Minatel, Coulibaly Oumar, Ouattara Oumar, Luigi Simonato.

Dal punto di vista musicale, la canzone presenta un sound reggaeggiante, quasi
reggaeton, molto estivo e ballabile. Il testo e la composizione sono ad opera di
Hot Ice e Michele Faggion, mentre l’arrangiamento finale è di Simone Vignola. Il
tutto è stato registrato e mixato al Sound Design Studio di Marco Ruggiero
(tranne i cori di Sophia Pozzobon, incisi da Mikael Rose Studios / Starseed
Voice). Basso e tastiere sono dello stesso Simone Vignola, le batterie di Pasquale
Tomasetta e le chitarre di Marco Iantosca, il quale si è occupato anche della
coordinazione dei lavori, dagli arrangiamenti alle registrazioni.
Il master è ad opera di Roberto Romano e la grafica di copertina di Davide
Storielli.
Adriano Giotti dopo il Master in Scrittura & Storytelling alla Scuola Holden, ha
girato dei cortometraggi che hanno ricevuto diversi riconoscimenti in Italia e
all’Estero, in particolare “Mostri” è selezionato nella cinquina dei David di
Donatello ed il suo ultimo cortometraggio “Esseri di Stelle” è stato prodotto da
Rai Cinema. Il suo primo lungometraggio “Sex Cowboys” ha vinto Miglior Film
Italiano al RIFF – Rome Independent Film Festival ed è stato distribuito prima
all’estero e poi in Italia.

Hot Ice – Giacomo Visintin, è un cantante rap e autore, membro del collettivo
hip hop “Brain Smokerz”. Si è esibito (Veneto, Friuli Venezia Giulia, Milano,
Lecco, Roma e Trapani) in apertura a diversi artisti (tra cui Achille Lauro,
Murubutu, Ensi, Inoki, E-Green, Kiave, Rayden, Lord Madness)
. Vanta anche
collaborazioni con Rayden, Raige, Mastafive in “Cuore Amore Determinazione” e
con i Jalisse, vincitori del Festival di Sanremo 1997, nel brano “4 Marzo”. Ha
partecipato a vari rap contest e concorsi canori con ottimi risultati (tra cui
“1MNext 2022”, “Festival Pass 2022”, “Words War 2016”, “Vota le Voci 2014”,
“Veneto Music Contest 2014”, “Trapani Pop Festival 2017” e “Tour Music Fest
2017”). L’ultimo progetto pubblicato, tra aprile e maggio, è un disco diviso in due parti “Atto I” e “Atto II”, distribuito da Zero
Etichette. Precedentemente, Hot Ice ha pubblicato numerosi singoli, tra cui
“Cool”, “Sopra al limite” e “Re nell’oblio”, e collaborazioni, come “La Compagnia
dell’indie” e “Un bacio dato al vento”. Ha realizzato il brano “Diversamente
giovani”, presente all’interno della colonna sonora curata da Giovanni Errera per
il film “Niente di serio” con Claudia Cardinale, Gianmarco Tognazzi, Nunzia
Schiano, proiettato al Festival di Cannes 2018 fuori concorso per le distribuzioni
europee. Nel 2019 ha intrapreso anche una collaborazione con la compagnia
teatrale Streben Teatro per lo spettacolo teatral-musicale “La Rockstar”.
Attualmente sta lavorando a vari progetti musicali e teatral-musicali, da solista
o con altri artisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.