In ricordo di Marvin Gaye

Oggi si ricorda Marvin Gaye l’artista che meglio ha incarnato l’essenza della soul music. Ovvero l’incontro-scontro tra la pura spiritualità del gospel e la vocazione commerciale dell’industria discografica. Dai trionfi con la Motown al declino degli anni successivi. Fino al tragico epilogo, il giorno del suo 45° compleanno il 2 aprile del 1984, esattamente il giorno prima il padre omonimo di Marvin Gaye in seguito ad una lite molto probabilmente per una questione legata all’eredità, sparò uccidendo il figlio. Ma nessuno potrà chiarire le circostanze dell’episodio, visto che anche l’autore di quel folle gesto è morto. Con la morte di Gaye, la musica soul subiva una perdita impossibile da quantificare. E nonostante potesse ancora contare su Stevie Wonder, la Motown lo seguiva inevitabilmente nella tomba.

Buon ascolto 🔊🎼🎶⬇️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.