“Il Mio Vinile”- Lisa Stansfield

Lisa Jane Stansfield, 52 anni, è nata l’11 aprile 1966 ed è una cantante, compositrice e attrice inglese.

La sua carriera è iniziata nel 1980 quando ha vinto il concorso di canto Alla ricerca di una stella.

Dopo le apparizioni in vari programmi televisivi e la pubblicazione delle sue prime canzoni, si è unita a Ian Devaney e Andy Morris per formare Blue Zone nel 1984.

La band pubblicò diversi singoli e un album, ma dopo il successo di People Hold On nel 1989, Lisa decise di concentrarsi sulla sua carriera da solista.

Il suo primo album da solista, Affection (1989), e il suo singolo principale in vetta alle classifiche mondiali, All Around the World, furono importanti scoperte nella sua carriera.

È stata nominata per due Grammy Awards e Affection è attualmente il suo album più venduto.

Nel 1990, Stansfield partecipa anche, insieme a molti artisti famosi, al disco di beneficenza “Red Hot + Blue” (che, rendendo un tributo alle composizioni di Cole Porter, raccoglie fondi devoluti alla ricerca sull’AIDS). Nel brano Down in the Depths, una delle poche interpretazioni, incluse nell’album, rimaste fedeli all’originale, Stansfield riesce a mostrare le sue inclinazioni swing e jazz. Inizia così l’abitudine, da parte di Stansfield, di offrire brani jazz a progetti paralleli o esterni alla sua carriera. È stata probabilmente proprio questa sua evidente propensione per il genere a condurla nel ruolo di protagonista femminile per il film indipendente Swing, del 1999, dove non solo ha recitato, ma ha anche composto e interpretato quasi tutte le canzoni della relativa colonna sonora

 

Nel 1991 e nel 1992, Stansfield vince due BRIT Awards consecutivi, come miglior artista solista femminile britannica. Il suo secondo album, Real Love, non ottiene lo stesso successo del precedente Affection. In ogni caso, produce 4 singoli che entrano tra i primi 40 nelle classifiche europee: ChangeAll WomanTime to Make You Mine (accompagnata da un videoclip molto elaborato) e Set Your Loving FreeChange (di cui sono stati realizzati due diversi videoclip, uno per il mercato europeo, più concentrato sul look e su suggestivi paesaggi naturali, e l’altro per il mercato statunitense, più attento a mettere in evidenza le sue doti di cantante, circondata dalla sua band) è diventato da allora uno dei suoi classici, tuttora passato alle radio e nei principali centri commerciali internazionali. All Woman diventa invece il terzo singolo Numero 1 di Lisa nella classifica r’n’b di Billboard. Proprio grazie a questo successo, l’album ottiene il disco d’oro negli USA. All Woman appartiene al cosiddetto genere del «kitchen sink soul» (letteralmente “soul da lavello di cucina”), pieno di pathos ed emozione dal punto di vista domestico femminile. Notevole la partecipazione al “Freddie Mercury Tribute Concert”, dove interpreta “These are the days of our lives” con George Michael e “I want to break free” spingendo l’aspirapolvere, come nel video dei Queen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.