“Il Meglio Dì” – Donny Hathaway

Donny Edward Hathaway (1 ottobre 1945-13 gennaio 1979) è stato un musicista soul americano vincitore di un Grammy Award. Ha firmato con la Atlantic Records nel 1969 e con il suo primo singolo “The Ghetto” (1970), la rivista Rolling Stone lo ha contrassegnato come “una nuova grande forza nella musica soul”. Le sue collaborazioni con Roberta Flack lo portano in cima alle classifiche e gli valgono il Grammy Award per la migliore performance pop di un duo o di un gruppo vocale per il duetto “Where Is the Love” nel 1973. Il 13 gennaio 1979, il suo corpo è stato trovato fuori dall’hotel di lusso Essex House a New York City; la sua morte è stata giudicata un suicidio.

Hathaway, figlio di Drusella Huntley, è nato a Chicago, ma ha trascorso la maggior parte della sua giovinezza a St. Louis. Viveva con sua nonna, Martha Pitts, conosciuta anche come Martha Crumwell, nel progetto residenziale di Carr Square. Hathaway ha iniziato a cantare in un coro di chiesa con sua nonna, una cantante gospel professionista, all’età di 3 anni. Ha anche suonato l’ukulele e, affascinato da Liberace, ha iniziato a studiare pianoforte da bambino. Hathaway ha iniziato a cantare professionalmente come “Donny Pitts, il cantante gospel più giovane della nazione”. Quando era uno studente alla Vashon High School, era conosciuto come un prodigio del pianoforte, cosa che gli valse una borsa di studio di belle arti alla Howard University nel 1964, dove fu iniziato alla Alpha Phi Alpha Fraternity. Ha frequentato Howard per tre anni e si è esibito con The Ric Powell Trio, un trio jazz.

All’inizio, Hathaway ha lavorato come cantautore, musicista di sessione e produttore. Lavorando prima alla Twinight Records di Chicago, in seguito ha curato gli arrangiamenti per The Unifics (“Court of Love” e “The Beginning Of My End”) e ha partecipato a progetti di The Staple Singers, Jerry Butler e Aretha Franklin, oltre che con Curtis Mayfield. Dopo essere diventato un “produttore house” presso l’etichetta di Mayfield, la Curtom Records, ha registrato il suo primo singolo nel 1969, un duetto con la cantante June Conquest chiamato “I Thank You Baby”.

Hathaway ha poi firmato un contratto con la Atco Records, che ha pubblicato il suo primo singolo degno di nota, “The Ghetto”. Il suo LP di debutto è stato Everything Is Everything (1970), acclamato dalla critica. Il suo secondo album, Donny Hathaway, è stato un grande successo. Ha anche registrato un album di duetti con l’ex compagna di classe della Howard University e compagna di etichetta Roberta Flack. L’album è stato un successo sia di critica che commerciale, incluso il brano “Where Is The Love” scritto da Ralph MacDonald, che si è rivelato non solo un successo R&B, ma è anche entrato nella Top Five delle classifiche pop. L’album includeva anche una serie di altre cover, comprese le versioni di “You’ve Got a Friend” e “Baby I Love You” di Carole King, originariamente un successo per Aretha Franklin.

Hathaway ha seguito questa raffica di lavoro con alcuni contributi alle colonne sonore, insieme alla registrazione della sigla della serie TV Maude. Ha anche composto e diretto la musica per la colonna sonora del film Come Back Charleston Blue del 1972.

A metà degli anni ’70 ha anche prodotto album per altri artisti tra cui Cold Blood, dove ha ampliato la gamma musicale della cantante Lydia Pense.

Al culmine della sua carriera, Hathaway iniziò a soffrire di gravi attacchi di depressione. È stato scoperto che soffriva di schizofrenia paranoica ed era noto per aver assunto fino a 14 pillole due o tre volte al giorno per controllare questa malattia. Questa condizione ha devastato la sua vita e portato a diversi ricoveri.

Gli effetti della profonda depressione di Hathaway hanno anche portato un cuneo nell’amicizia di Flack e Hathaway; non si sono riconciliati per diversi anni e non hanno pubblicato musica aggiuntiva fino all’uscita nel 1978 di “The Closer I Get To You”. Il singolo divenne un successo pop e R&B e Flack e Hathaway tornarono in studio per registrare un secondo album di duetti in seguito.

Il 13 gennaio 1979, Hathaway fu trovato morto sul marciapiede davanti all’Essex House di New York City, dove viveva. Il suo corpo non mostrava segni di lotta e il vetro della finestra nella stanza di Hathaway era stato rimosso; gli investigatori hanno stabilito che Hathaway si era suicidato. Amici, fan e media sono rimasti disorientati dalla sua morte, dal momento che la sua carriera e la sua collaborazione con Flack erano in ripresa. Flack è stata devastata dalla sua morte e ha incluso le poche tracce di duetto che avevano terminato nel suo prossimo album. Il reverendo Jesse Jackson ha condotto il funerale di Hathaway, al quale hanno partecipato molte persone importanti tra cui Roberta Flack e Stevie Wonder. Fu sepolto nel cimitero di Lake Charles a Bel-Nor, Missouri.

Hathaway ha incontrato sua moglie, Eulaulah, alla Howard University. Hanno avuto due figlie, Eulaulah Donyll (Lalah Hathaway) e Kenya Canelibra. Lalah ha avuto una carriera da solista di successo, mentre Kenya è uno dei tre coristi del programma televisivo di successo American Idol.

Mentre era separato da Eulaulah, Hathaway aveva un’altra figlia di nome Donnita Hathaway.

Legacy
Donny Hathaway Live, che comprendeva i noti musicisti R&B Willie Weeks (basso) e Cornell Dupree (chitarra), è stato citato come un’influenza da numerosi artisti tra cui George Benson, India. Arie e Stevie Wonder, Brian McKnight, Anthony Hamilton e Frank McComb è tra gli artisti contemporanei il cui lavoro riecheggia quello di Hathaway. Il suo uso del pianoforte Rhodes nelle sue prime registrazioni R&B Atco ha influenzato anche molti artisti e produttori Neo Soul.

Hathaway era considerato un eccentrico da molti. Ha coltivato molti interessi insoliti ed è stato un devoto dei compositori classici francesi della metà del XX secolo. Diversi aneddoti su Hathaway sono contenuti nel libro di Jerry Wexler Rhythm And The Blues.
Nell’album omonimo del gruppo soul The Whispers del 1980, il gruppo ha reso omaggio con “A Song for Donny”, scritto dalla collega cantante soul Carrie Lucas. La canzone era impostata sulla melodia di “This Christmas” di Hathaway.
Nella canzone di Jim Jones “Certified Gangstas”, il rapper The Game si riferisce a Donny Hathaway con le battute “soffiando tra la folla come Don Hathaway”.
Ha avuto una grande influenza sullo stile di canto del cantante-chitarrista George Benson.
Nel 2005, il cantautore cantautore neo-soul [artista Raul Midón (Blue Note) ha lavorato con il produttore di lunga data di Hathaway Arif Mardin (noto per le collaborazioni con The Bee Gees, Chaka Khan, Bette Midler, Norah Jones e Aretha Franklin) e ha creato una canzone tributo a Hathaway chiamato “Sittin’ in the Middle”.
Amy Winehouse si riferisce a “Mr. Hathaway” nella sua canzone “Rehab” sulla depressione e l’alcolismo. Ha anche coperto A Song For You, nel suo primo album postumo, Lioness: Hidden Treasures.

Nell’album dell’artista di New York Hip Hop is Dead nella canzone “Blunt Ashes”, racconta una storia che include la dichiarazione di Donny Hathaway “caduta libera” dal suo balcone.
Il nome di Hathaway è menzionato più volte nei testi del rapper Common. Inoltre, il duetto di Common con Lauryn Hill intitolato “Retrospect for Life” contiene un campione di “Song for You” di Hathaway.
Nella hit del 2001 di Jay-Z “Girls,Girls,Girls” viene campionata la canzone di Donny Hathaway “Love, Love, Love”.
Jennifer Holliday e Aaliyah, entrambe, hanno coperto il singolo di Hathaway, “Giving Up”.
L’artista di Rhymesayers Brother Ali menziona Donny Hathaway nella sua canzone “Room With A View”.
Soul Position menziona Hathaway nella loro canzone, “Hand-Me-Downs”.
Talib Kweli menziona Hathaway nella sua canzone “The Beautiful Struggle”
del 2008, Ed Pavlic ha pubblicato “I vincitori devono ancora essere annunciati” (University of Georgia Press), poesie che rivisitano la vita di Donny Hathaway.
La canzone di Bizzy Bone intitolata “A Song For You”, è una traccia toccante che include un’interpolazione dell’omonima registrazione originale di Donny Hathaway.
La canzone “What a Catch, Donnie”, dal quarto album in studio dei Fall Out Boy, Folie a Deux, prende il nome da lui e menziona Roberta Flack, la sua compagna di scrittura.
Nel novembre 2008 il famoso cantante olandese, Gordon Heuckeroth, ha realizzato un album, intitolato: A Song For You, con diverse canzoni di Hathaway.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.