“Il Meglio Dì”-Amedeo Minghi

Siamo alla fine degli anni ’60 e Amedeo Minghi incide “Alla fine”, un disco oggi molto ricercato. Nel 1976 il suo primo successo, “L’immenso”, diventa uno dei più grandi degli anni ’70. Ci sono altri successi successivi e, nel 1983, compone vere e proprie pietre miliari come “1950”, “St. Michel”, “Quando l’estate verrà”, “Sognami”, “Emanuela e io”, “Cuore di pace”, “Ladri di sole”, seguiti da “Serenata” e “Le nuvole e la rosa”. Nell’aprile 1989 , sceglie il teatro “Piccolo Eliseo” di Roma per uno spettacolo dove alterna brani al pianoforte alla recitazione di monologhi. Grande successo per il recital “FORSE SI MUSICALE”: “Vita mia”, “Canzoni”, “Vattene amore”, (gli ultimi due scritti per Mietta e prodotti da Amedeo). Segue “Nené”, il concerto al “S. MARIA IN TRASTEVERE” (40.000 persone), il concerto al “Teatro Sistina” di Roma, e il fortunatissimo concerto de “I RICORDI DEL CUORE” allo “Stadio Olimpico”. Il successo popolare di quest’ultimo è dimostrato dalla grossa vendita di un doppio Home Video.

Allo stesso tempo, Amedeo sta lavorando intensamente anche come compositore di colonne sonore (8 fiction televisive e “EDERA”, il primo schermo di una fiction televisiva prodotta da Fininvest). Di particolare rilievo le colonne sonore composte per le cinque serie di “Fantaghirò” interpretate da Alessandra Martinez e distribuite in 78 nazioni con il titolo “La Grotta della Rosa d’Oro”. Il personaggio della piccola principessa Fantaghirò ispira uno dei recital più apprezzati di Amedeo Minghi: “Fantaghirò & Fantaghirò”. Nella seconda metà degli anni ’90 sono presenti altri grandi lavori come “Come due soli in cielo” e “Cantare è d’amore” che riscuotono un successo strepitoso in Sudamerica. Minghi tiene tre concerti sold-out a San Paolo, dove la pubblicazione di due album, di cui uno antologico, si rivela un grande successo. Sono state vendute più di 250.000 copie. Amedeo saluta la fine del secondo millennio con “UN UOMO VENUTO DA LONTANO” dedicato a Papa Giovanni Paolo II ed eseguito alla sua presenza nell’“aula PAOLO VI”

Il video della performance è contenuto nell’ormai famoso album di Amedeo “DECENNI”. A questo capolavoro segue “GERUSALEMME”, brano commissionato dal Vaticano in occasione del ‘Giubileo 2000’, e contenuto nel doppio CD “Minghi Studio Collection”.

Amedeo partecipa al Festival della Canzone di Sanremo del 2000 cantando “Futuro come te” con Mariella Nava, successivamente pubblica il suo 20° album, “ANITA”, un futuro musical che racconterà la più grande storia d’amore italiana: quella di ANITA e GIUSEPPE GARIBALDI che diventerà anche una “fiction” per “Rai 1”.

Minghi ha già collaborato con Massimo De Rita e Mario Falcone per il suo soggetto e la sua drammatizzazione. Sarà pubblicato da “Publispei” (di Carlo Bixio) e “Good Time” (di Gabriella Bontempo).

Minghi compone e canta anche il nuovo tema musicale per la serie televisiva “Terra Nostra 2- La Speranza”. Nel 2002 pubblica il suo 21° album “L’altra faccia della luna”. Questo album, e in particolare il brano “Un uomo venuto da lontano”, porta ad una serie di concerti nel 2003 sotto l’egida del Ministero degli Affari Esteri italiano e con la collaborazione dell’Istituto Italiano di cultura.

Amedeo si esibisce in Sud America (Rio de Janeiro, San Paolo – Cordoba e Buenos Aires), in Europa (Cracovia, Strasburgo, Bucarest, Madrid, Roma) ea GERUSALEMME. Chiude questo ciclo di spettacoli il 19 dicembre 2003 con un concerto al “Palalottomatica” trasmesso in diretta via satellite.

Minghi pubblica, come parte di una raccolta, la sua canzone “Cosí sei Tu” che ha cantato l’anno precedente in un duetto con la cantante moscovita Diana GurzKaya al Teatro del Cremlino di Mosca. Partecipa inoltre, come compositore, al nuovo album di Bocelli “Andrea” contribuendo con il brano “Per Noi”. Il 21 gennaio 2005 esce il nuovo album di AMEDEO MINGHI intitolato “SU DI ME” e il 21 marzo Minghi inizia il suo tour teatrale nella sua forma preferita, un recital, al “Teatro Nuovo” di Milano. Partecipa con Lino Banfi ad un progetto per “UNICEF” che sfocia poi nella produzione di un CD, dal titolo “Sotto l’ombrellone”.

Lino Banfi contribuisce con i testi, che Amedeo mette in musica. Oltre ad essere l’autore delle musiche, in questo CD Amedeo interpreta anche l’”uomo etero” per il grande comico pugliese. Insieme, si esibiscono con spensieratezza in dieci nuove canzoni che descrivono con successo con dettagli divertenti il ​​comportamento di italiani colti in situazioni curiose durante le vacanze al mare. 2006, in occasione dei 40 ANNI DI MUSICA di Amedeo, la EMI pubblica la “PLATINUM COLLECTION” di Amedeo Minghi, composta da 3 CD, contenente 48 successi più il nuovo brano “ED ALTRE STORIE”. Questa raccolta sottolinea il percorso artistico di Amedeo che è anche oggetto del suo primo libro autobiografico “L’ASCOLTERANNO GLI AMERICANI”, edito da Rai Eri e distribuito da Mondadori, scritto in prima persona e raccontando la sua vita artistica vissuta attraverso i mutamenti di due interi generazioni.

Nel ruolo di “produttore artistico”, Amedeo Minghi prepara per i “Khorakhané” il loro primo album intitolato “La ballata di Gino” che hanno presentato alla 57a edizione del Festival di Sanremo nella “Categoria Giovani”.

Compone la colonna sonora del film “L’allenatore nel pallone 2″, con Lino Banfi, uscito in un CD prodotto dalla Warner Chappel Italia. Il 2 febbraio 2008 porta a compimento un concerto all'”Auditorium della Conciliazione” con la “Sinfonietta Orchestra” di Roma composta da più di 90 elementi, diretta dal maestro Renato Serio.

Canta in duetto con molti degli ospiti partecipanti: Lino Banfi, Serena Autieri, Mietta, Rossana Casale, Vincenzo La Scola, Fabio Andreotti, Gabriel Orit e Hakeem Abu Jaleela, Lolla, Khorakhané, Maria Dangell più Giulio Base e Laura Comi ( “etoil” dell’ “Opera di Roma”).

Con Eleonora Daniele copresenta l’intera manifestazione. Partecipa alla 58° edizione del Festival di Sanremo con il brano “Cammina cammina”, e subito dopo pubblica la raccolta live “40 anni di me con voi” registrata all'”Auditorium della Conciliazione” insieme al nuovo brano “Cammina cammina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.