La storia del Marchio il Lupo con grammofono(HMV)

La storia di Francis Barraud e del cagnolino Nipper è una storia semplice, almeno all’apparenza. Il pittore ha un cane, il cane muore e dopo la sua morte decide di dipingerlo all’ascolto di un fonografo. Barraud vende il quadro a una nota etichetta discografica inglese e in seguito a una serie di avvenimenti l’immagine di Nipper diventa uno dei simboli dell’industria musicale del ‘900. Con HMV forse salvato grazie a Hilco, diamo uno sguardo all’epoca d’oro del famoso negozio di dischi, etichetta, studio di registrazione e fabbrica. Quali compositori e artisti c’erano all’inizio? Goditi queste splendide foto d’archivio…

immagini della storia di hmv

La voce del suo maestro

Le origini di HMV risiedono in The Gramophone Company, che nel 1899 acquistò il copyright di un dipinto di Francis Barraud. Il dipinto mostra un cane, Nipper, che ascolta la voce del suo defunto padrone che emana da un grammofono.

immagini della storia di hmv

Immagini della storia di hmv 13

Un primo negozio mostra Nipper nella sua solita posa. Il primo negozio HMV è stato aperto a Londra nel 1921.

immagini della storia di hmv

Registri di Sir Edward Elgar

Sir Edward Elgar, uno dei primi ad adottare quando si trattava di registrare la propria musica, registra una sessione per HMV nel 1925.

immagini della storia di hmv

Tito ispeziona

Il cantante Tito Schipa, famoso per i suoi periodi con la New York Metropolitan Opera e per le sue esibizioni regolari alla Scala, ispeziona uno dei suoi dischi presso la fabbrica HMV di Hayes, nel Middlesex nel 1927.

immagini della storia di hmv

Radio jazz…

L’inimitabile Fats Waller sembra piuttosto soddisfatto delle sue radio portatili acquistate da HMV nel 1927.

Elgar e Beatrice Harrison

Elgar e Beatrice Harrison

Elgar e Beatrice Harrison registrano l’iconico Concerto per violoncello del primo ad Abbey Road per HMV

immagini della storia di hmv

Operai di fabbrica

Gli operai fabbricano i cilindri per i grammofoni di HMV nel 1930.

immagini della storia di hmv

Elgar e Menuhin record per HMV

Chi è quello in piedi fuori dagli Abbey Road Studios di HMV con Edward Elgar nel 1933? Perché, nientemeno che il grande Yehudi Menuhin, dopo aver registrato il concerto per violino di Elgar.

immagini della storia di hmv

La fabbrica HMV

I lavoratori lasciarono la fabbrica HMV di Hayes, nel Middlesex, nel 1930. Subito dopo, il marchio HMV nel Regno Unito fu acquisito dall’etichetta discografica EMI.

immagini della storia di hmv

Dawson, Clark, Amburgo… e Nipper

Il cantante bassista australiano Peter Dawson posa con Alfred Clark, il presidente della Gramophone Company e il pianista britannico di origine russa Mark Hambourg nel 1931. Oh, e anche Nipper.

immagini della storia di hmv

Cabine d’ascolto

Man mano che i negozi HMV hanno avuto sempre più successo, sono state installate cabine di ascolto in modo che i clienti potessero provare prima di acquistare. Questo scatto proviene dal negozio HMV di Londra nel 1958.

immagini della storia di hmv

HMV negli anni ’60 oscillanti

I raccoglitori pop del 1961 scrabble per ottenere le ultime versioni in HMV

immagini della storia di hmv

.

Menuhin torna a HMV

Yehudi Menuhin, il pianista cinese Fou Ts’ong, Kinloch Anderson di HMV e il pianista Hephzibah Menuhin lavorano a una registrazione del Concerto di Mozart in mi bemolle maggiore per due pianoforti e orchestra nel 1964.

immagini della storia di hmv

Negli anni Settanta

Questa ripresa del 1973 mostra gli acquirenti che sfogliano avidamente i record in HMV.

Foto e testi sono presi da Classic Fm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.