“Venerdì in VINTAGE”- con DjAngelino

Ovviamente siamo sempre nel mio genere preferito, l’Italodisco. Inizialmente il gruppo era formato da Antonella Pepe e Ivana Spagna; poi però, con il successo de solista della seconda, al posto di Spagna si alternarono varie ragazze tra cui Angela Parisi, Francesca Merola, Roberta Servelli e Elena Trastulli.Ivana Spagna lasciò infatti il gruppo subito dopo la pubblicazione del primo singolo, nel 1983, dal titolo legato al nome del duo: “Have Fun!”Tra il 1983 e il 1994 le Fun Fun pubblicarono 12 singoli e 2 album. Vale la pena ricordare le canzoni “Happy Station”

“Colour My Love” per me le migliori fra tutte, poi ci sono anche “Give me your love”, “Living in Japan”, “Baila Bolero” e tante altre.La cosa bella è che anche in questo caso, come spesso accadeva negli 80s, è che anche qui c’erano le modelle e c’erano le voci, infatti nei vari anni Merola, Rolla, Servelli erano la faccia delle Fun Fun, mentre Pepe, Parisi e Spagna la voce!
Spagna inoltre scrisse anche i testi di varie canzoni delle Fun Fun. Un connubio perfetto, tant’è che “Happy Station” ottenne grande successo in Italia e in varie parti d’Europa, specialmente in Germania, e raggiunse addirittura il numero 1 in Sudafrica.“Colour My Love” ha il merito di valere al gruppo la consacrazione internazionale, anche se non raggiungeranno mai la vetta delle classifiche.

Così si devono accontentare di entrare nella top 10 in Svezia e Olanda, e nella top 20 in Germania. “Colour my Love” divenne famosa nei locali americani, grazie al synth facilmente mixabile, vennero fatte anche molte cover.A inizio anni 90 l’italodisco era ormai tramontata, ma in molti Paesi si evolse con High-Energy, specialmente in Spagna e Sud America.
Per questi mercati le Fun Fun crearono qualche nuovo singolo e remix, fino allo scioglimento nel 1994.
Grazie a questi brani però ancora oggi vengono ricordate, e io non mi stanco mai di ascoltarle!



Scotch

Vince “Scotch” Lancini nasce in una tipica famiglia italiana. Suo padre era prima artigiano poi insegnante e sua madre una casalinga. Ha avuto un fratello, Beppe, scomparso nel 1995 che fu uno dei più importanti batteristi del nord Italia e che suonò in tutte le band formate da Vince. Vince ha cominciato a suonare all’età di 9 anni la chitarra e il basso (il suo strumento preferito). Ha formato un notevole numero di band rock, blues, fusion suonando brani dei Cream, Led Zeppelin, Charlie Mingus, Stanley Clarke, Chick Corea, Kenny Loggins ecc. Nel 2007 ha riformato la rock-prog band a cui è più affezionato: GYZAH. Questa band risale al 1976 e ora è di nuovo composta dai musicisti originali:
Vince Lancini:
 Basso e Voce, Marco Perletti: Chitarre e Cori, Osvaldo “Cucciolo” Capoferri: Chitarre, Andrea Sertori: Tastiere, Costantino Bertoli: Batteria. Vince cominciò a lavorare per le case discografiche nel 1983 prima come vocalist per varie produzioni, poi come autore di testi e cantante di uno dei più famosi gruppi europei della “Dance Italiana” degli anni 80:

Con gli SCOTCH intraprese un’ importantissima carriera che nel giro di pochi anni lo portò a realizzare 2 LP e 8 singoli che si piazzarono ai primi posti di tutte le classifiche europee e che collezionarono dischi d’oro in Germania, Francia, Svezia e Austria. I brani più importanti degli SCOTCH sono: DISCO BAND (la famosissima canzone con i colpi di tosse) TAKE ME UP (il primo brano in Europa “Romantic Dance”) MIRAGE (strofa in inglese e ritornello in italiano: “Stasera la luna ci porterà fortuna…”) DELIRIO MIND (canzone diventata famosa in Europa per l’inizio cantato in stile “opera lirica”).

Dopo un periodo di pausa, Vince Lancini riallacciò contatti  con alcuni musicisti per formare un nuovo gruppo che si chiamò BOSA TRIDA e si ispirava ad un sound tipicamente latino americano. Con i Bosa Trida Vince Lancini realizzò una serie di brani inediti e un remake di “Take me up” brano con il quale gli Scotch si aggiudicarono il disco d’oro in Francia nel 1985.

Puoi vederlo in concerto in giro per l’Europa cantando le canzoni degli SCOTCH che lo hanno reso famoso ed ora anche con GYZAH come bassista-cantante rock-prog.

MIRAGE è stata ripresa dal duo dance italiano Paps’n’Skar nel 2004 ed è diventata un tormentone estivo dopo essere stata scelta come colonna sonora per la nota compagnia di telefonia mobile TIM.

Sheila and B Devotion

Sheila è lo pseudonimo artistico usato da Annie Chancel, una cantante francese molto famosa. Annie è nata il 16 agosto 1945 a Créteil, in Francia, e lavora dal 1962. Famosa per essere voce del gruppo “Sheila & Black Devotion”, la cantante vanta un repertorio musicale in addirittura cinque lingue: oltre che in francese ha cantato brani in inglese, tedesco, spagnolo e italiano! Anche i generi musicali ai quali si è dedicata durante la carriera sono molti e diversi: dalla musica leggera a quella disco, pop e anche musica colta francese.

In totale si stima che, nel corso della sua carriera, abbia venduto più di 85 milioni di dischi. Annie Chancel, che oltre ad una grandiosa carriera da cantante ha lavorato anche come attrice cinematografica, è famosa sopratutto per essere la voce del gruppo “Sheila & Black Devotion”. Il gruppo è unito dal 1977 ed è composto, oltre che da Sheila, anche da tre musicisti afroamericani: Dany Mac Farlane, Freddy Stracham e Arthur Wilkins. Con il gruppo la cantante ha pubblicato tre grandi successi: “Spacer” nel 1979, “Singin’ in the rain” e “Love me baby” nel 1977.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.