“Venerdì in VINTAGE” Con DjA

Benventuti nel l’angolo Revival Music Con DjA in collaborazione ZpZMHz Oggi parliamo di Lew Kirton originariamente proveniva dalle Indie occidentali. Inizialmente era conosciuto come “Jigs” Kirton, dal nome di un personaggio dei cartoni animati.Lew si unì al coro di San Cipriano da bambino, e questo divenne l’inizio della sua carriera di cantante. Nel 1967 lasciò le Indie occidentali per il Canada, in seguito all’emigrazione originaria di sua sorella nel paese. Nel 1969 è diventato il batterista della rivista Sam & Dave ,

dopo aver suonato al 521 Club di Brooklyn e aver sentito che il duo aveva bisogno di un batterista.Nel 1972 si unì alla formazione di The Invitations (insieme a Gary Gant, Bill Morris e Robert Rivers).Il gruppo ha avuto 4 successi tra cui “They Say The Girl’s Crazy” b/n “For Your Precious Love” (nel 1973) e “Love Has To Grow” b/n “Let’s Love (And Find Together”) (nel 1973), tra gli altri, per Silver Blue Records e Red Greg Records. Nel 1977 si trasferì alla sussidiaria della TK Records Alston e registrò un singolo, “Heaven In The Afternoon” b/n “Heaven In The Afternoon instr.”, che divenne un brano molto richiesto nel Regno UnitoMentre era a TK ha anche registrato “It’s Where You’re Coming From” come cantante principale con l’ensemble jazz B. Baker’s Chocolate Company. Nel 1980, ha registrato un album per Alston intitolato “Just Arrived”, da cui “Something Special” e “NYC” erano brani popolari tra i fan del soul. Nel 1983, dopo essersi trasferito a Brooklyn, New York, ha registrato un album “Talk To Me” per Believe In A Dream Records (tramite CBS).La title track è stata pubblicata come singolo e rimane una canzone popolare nella scena soul britannica (sebbene non sia entrata nelle classifiche qui). La sua uscita successiva fu “Don’t Wanna Wait” nel 1986, pubblicata inizialmente per una piccola etichetta americana Tweedside, ma successivamente resa disponibile nel Regno Unito dalla MCA.È rimasta la sua ultima registrazione per diversi anni, anche se ha finito di scrivere alcune canzoni e ha girato il Regno Unito nel 1989. Le sue canzoni di Lew sono state registrate anche da Tyrone Brunson e Melba Moore . Era stato inattivo per tutti gli anni Novanta, tuttavia, è tornato sulla scena musicale nel 2006 con l’uscita di “Forever” per l’etichetta Dac-Bag Productions. Lew Kirton, purtroppo, è morto nel gennaio 2022.

Proseguiamo con un grande chitarrista/compositore/produttore Ray Parker Jr. ha avuto successi come Raydio con “Jack and Jill” e “You Can’t Change That” che hanno venduto milioni di copie; Ray Parker Jr. e Raydio con “Two Places at the Same Time”, “A Woman Needs Love [Just Like You Do]” e semplicemente Ray Parker Jr., il singolo numero uno R&B e pop-gold “Ghostbusters ”. Parker ha iniziato come chitarrista di sessione suonando dietro i Temptations, Stevie Wonder, gli Spinners, Gladys Knight & the Pips e altri artisti della Motown quando sono apparsi al Twenty Grand Club. Poi, nel 1972, Wonder chiamò Parker, chiedendogli di suonare dietro di lui in tour. Parker ha pensato che fosse una telefonata stravagante e ha riattaccato. Wonder in seguito convinse Parker che era un vero affare cantandogli “Superstition”. Parker ha continuato a suonare negli album di Wonder Talking Book e Innervisions e ha svolto più sessioni di lavoro a Los Angeles per artisti del calibro di Leon Haywood, Barry White e l’arrangiatore Gene Page,

oltre a lavorare con il produttore della Motown Clarence Paul al debutto alla Motown di Ronnie McNeir nel 1976. Nel 1977, decidendo di diventare un artista discografico indipendente, Parker strinse un accordo con la Arista Records e mise insieme la band Raydio con il cantante Arnell Carmichael, il bassista/cantante Jerry Knight e i chitarristi Charles Fearing, Larry Tolbert e Darren Carmichael. Tuttavia, su disco, Parker ha suonato la maggior parte, se non tutti gli strumenti (sebbene Arnell et al. fossero stati pagati un acconto in modo che sarebbero stati disponibili se Raydio avesse avuto bisogno di un tour). Il primo LP di Parker, Raydio , divenne disco d’oro e includeva i singoli di successo “Jack and Jill”, “Is This a Love Thing” e “Honey I’m Rich” . come Rock On , Two Places at the Same Time e il record d’oro numero uno A Woman Needs Love. Come Ray Parker Jr. uno dei suoi più grandi successi, “Ghostbusters”, era inizialmente inteso come un pezzo di sfondo nell’iconico film Ghostbusters , ma era semplicemente troppo bello ed è stato rilasciato come singolo. Nell’estate del 1984, “Ghostbusters” è stato numero uno per tre settimane nelle classifiche R&B di Billboard® e numero uno per due settimane nelle classifiche pop.Parker ha co-scritto canzoni di successo per Rufus e Chaka Khan, “You Got the Love” e Barry White, “You See the Trouble with Me”. L’elenco dei successi continua includendo: “Mr. Telephone Man” della nuova edizione, “I’ve Been Watching You [Jamie’s Girl]” di Randy Hall e “Gentleman”, oltre a “Shake It Up Tonight” di Cheryl Lynn e Deniece. Quando l’amore viene chiamato  e  Brick di Williams  ; così come “In anticipo” per Diana Ross.

Cheryl Lynn è una cantante americana popolarmente conosciuta per la sua hit da discoteca del 1978 “Got To Be Real”. Un prodotto del programma comico di talento The Goon Show, a Lynda Cheryl Smith è stato offerto un contratto discografico subito dopo la sua apparizione in quello spettacolo gestito dalla NBC. Ha firmato un contratto con la Columbia Records dove alla fine ha registrato “Got to Be Real”, che è andato al numero 12 delle classifiche pop nel 1978. Sotto la Columbia, Cheryl Lynn avrebbe poi segnato altri singoli nelle classifiche come “Star Love”, “Shake It”. Fino a stasera” e “Encore”. Cheryl Lynn avrebbe poi collaborato con altri artisti come Toto (il cui tastierista, David Paich, ha co-scritto “Got to Be Real”), Richard Marx, Luther Vandross e Teddy Riley. Nel 2005, “Got to Be Real” è diventato un membro della Dance Music Hall of Fame. Cheryl Lynn è nata Lynda Cheryl Smith l’11 marzo 1957 a Los Angeles, California. La sua prima infanzia ruotava attorno alla chiesa, poiché sua madre era un ministro lì. Una volta era troppo timida per iniziare a cantare assoli nella loro chiesa. Ha anche avuto un’esperienza a teatro, avendo partecipato alla versione musicale de Il mago di Oz, “The Wiz”. Lì, Cheryl Lynn ha interpretato il ruolo di Evilene (The Wicked Witch of the West).

Il suo canto a gola piena è stato riconosciuto dalla sua famiglia e persino dal suo ragazzo, che l’ha sfidata a unirsi al programma comico/di ricerca di talenti The Goon Show , altrimenti avrebbe smesso di uscire con lei. La ragazza timida si unì con riluttanza al concorso di canto. Ha coronato la competizione cantando la sua versione di “You Are So Beautiful” di Joe Cocker. Il suo punteggio era pari a quello del suo rivale concorrente, un giocoliere, che alla fine ha vinto. Tuttavia, dopo l’apparizione di Cheryl al The Goon Show , è stata corteggiata da molte etichette discografiche. Quando la Atlantic Records non si è presentata all’incontro programmato con Lynn, la Columbia Records è stata invece quella che ha contratto il giovane cantante. Ha poi lavorato a una canzone intitolata “Got to Be Real”, insieme a David Paich (tastierista della band Toto) e al compositore David Foster. Nel 1978, Cheryl Lynn pubblicò il brano disco “Got to Be Real” come suo primo singolo. L’album della canzone Cheryl Lynn era stato pubblicato nell’estate di quell’anno. “Got to Be Real” alla fine è diventata la sua prima canzone e di maggior successo, raggiungendo il numero 12 della Billboard Hot 100. Ha anche raggiunto la vetta della classifica dei singoli R&B e l’11 della classifica delle canzoni dance. Rimane la sua canzone più popolare. Il suo album Cheryl Lynn ha raggiunto la vetta della Billboard 200 al numero 23 e al numero 5 della classifica degli album R&B. Il secondo singolo “Star Love”, ha raggiunto il numero 62 della Hot 100. Ha anche raggiunto il numero 11 della classifica dei singoli dance e il numero 16 della classifica R&B. La band di Paich, i Toto, stava producendo il loro album di debutto e durante la registrazione di quello che sarebbe stato l’omonimo LP di Toto, Lynn ha fornito la voce di supporto di una delle sue tracce “Georgy Porgy”. La canzone divenne un successo pop minore nel 1978 e diede anche ai Toto il loro unico posizionamento nella classifica R&B al numero 18Altre canzoni degne di nota di Cheryl Lynn includono “Shake It Up Tonight” (n. 70 pop, n. 5 dance, n. 5 R&B) e “Encore” (n. 69 pop, n. 6 dance, n. 1 R&B). Cheryl Lynn ha anche avuto una brillante collaborazione con Luther Vandross. Il duetto di Cheryl Lynn e Vandross “If This World Were Mine” – incluso nel suo quarto LP Instant Love – era la loro cover di una canzone del duo Marvin Gaye/Tammi Terrel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.