“Venerdì in VINTAGE”

Con DJ Angelino

Oggi nel mio angolo VINTAGE parliamo di un cantante che sicuramente la sua canzone l’abbiamo ascoltata tutti ma sopratutto era la colonna sonora di un film famoso La storia infinita (The NeverEnding Story) il suo nome d’arte è Limahl ,Christopher Hamill è nato a Wigan, nel Lancashire. Limahl, il suo nome d’arte, era un anagramma del suo cognome. Limahl è meglio conosciuto come il cantante della band synth pop Kajagoogoo, che ha avuto un successo numero uno con “Too Shy”.

 Ha iniziato la sua carriera come attore, prendendo piccole parti in produzioni teatrali e televisive a partire dalla fine degli anni ’70. Ha tentato per la prima volta di entrare nel mondo della musica come un atto solista con il proprio nome e si è unito brevemente a diversi gruppi prima di fare con successo un’audizione per Kajagoogoo nel 1982. Il primo singolo di Kajagoogoo, “Too Shy”, raggiunse la vetta delle classifiche britanniche all’inizio del 1983 e raggiunse la Top Five in America; tuttavia, i follow-up della band non sono riusciti a duplicare il loro primo successo. Frustrato dalla loro immagine di gomma da masticare, il resto della band si separò dalla compagnia verso la fine del 1983 e Limahl iniziò la carriera da solista. La mossa ha prodotto dividendi immediati quando è stato scelto per cantare la sigla del film fantasy del 1984 “The Never Ending Story”,

è stato un successo su entrambe le sponde dell’Atlantico, raggiungendo la Top Five nel Regno Unito I suoi album da solista “Don’t Suppose”, “Color All My Days” e “Love Is Blind” non hanno avuto successo commerciale nel Regno Unito, ma hanno riscontrato un discreto successo in Italia, Spagna e Germania.  Alla fine degli anni ’90, Limahl ha iniziato a fare apparizioni nei club e poi nel 2008 si è riunito con Kajagoogoo e la band ha preso parte a vari festival musicali in Europa. Nel 2008 ha formato una band di 10 elementi “Limahl and His Swing Orchestra” e nel gennaio 2012 è stato pubblicato il nuovissimo singolo di Limahl chiamato “1983”, esattamente 29 anni dopo la data di uscita di “Too Shy”. Come intrattenitore aziendale Limahl si esibisce con una base musicale e due ballerini.

KAJAGOOGO

ora parliamo di un gruppo che o citato prima il loro nome è KAJAGOOGO prima di cominciare, torniamo indietro alla fine degli anni Settanta e all’inizio degli anni Ottanta. Prima che la band diventasse Kajagoogoo, erano un gruppo di quattro pezzi composto da Nick Beggs , Steve Askew , Stuart Neale e Jez Strode . Conosciuti nel circuito dei concerti locali come The Handstands,  stavano anche lavorando sotto il nome di “Art Nouveau” mentre cercavano di diventare grande e ottenere quell’inafferrabile contratto discografico. Hanno pubblicato un solo singolo, Fear Machine , che era una tiratura limitata di 1000 copie. Questa traccia è stata suonata da John Peel ed è stata il record della settimana sulla rivista Sounds , ma comunque non era in arrivo alcun contratto discografico. Si diceva anche che la band avesse realizzato un album, ma questo era disponibile solo come bootleg ed è molto difficile da trovare ora. Questo album è stato liquidato da alcuni come un mito, ma “Live” degli Art Nouveau esiste. Lo stile di questo album era molto diverso da quello che in seguito divenne il suono dei Kajagoogoo. Molti dei brani sono stati cantati dal chitarrista Steve Askew Nel 1982, la band decise che un nuovo cantante era ciò di cui avevano bisogno e risposero a un annuncio pubblicato nella bibbia dell’industria musicale Melody Maker :Quel cantante era esattamente ciò di cui la band aveva bisogno ed era ovviamente Limahl Durante un concerto del 1982 all’Embassy Club di Londra, la band fu avvistata da Nick Rhodes , della band Duran Duran . Gli è piaciuto quello che aveva sentito e ha richiesto un demo tape. Questo nastro è stato dato alla EMI Records, l’etichetta che avrebbe firmato la band che ora era conosciuta come “Kajagoogoo”.

Prodotto da Nick Rhodes  e Colin Thurston , la band ha registrato il loro album di debutto White Feathers  da cui hanno tratto il singolo di debutto Too Shy nel gennaio 1983. Doveva raggiungere il numero 1 nelle classifiche del Regno Unito e anche il primo posto in altri sette paesi, raggiungendo anche il numero 5 negli Stati Uniti. Questo doveva catapultare la band alla fama mondiale. La band ha eseguito un tour di grande successo nel Regno Unito nel 1983, terminando il tour con due notti esaurite all’Hammersmith Odeon London. Questo spettacolo è stato rilasciato in home video nei formati VHS/Betamax/CED e Laserdisc. I singoli successivi “Ooh to be Ah” e “Hang on Now” sono stati pubblicati poco dopo rispettivamente ad aprile e giugno, ottenendo ciascuno una posizione nella Top 10 delle classifiche del Regno Unito. Più tardi, nel 1983, nel tentativo di rimuovere l’immagine pop di gomma da masticare a cui erano rimasti bloccati, Kajagoogoo si separò dai Limahl e continuò come band di quattro elementi, cambiando la loro direzione musicale e adottando un approccio più maturo. Nel 1984 pubblicarono l’album Islands , riscuotendo successo commerciale e critica. Questo album includeva i singoli di successo “Big Apple” , “The Lions Mouth” e “Turn Your Back on Me” .

La band ha girato l’album e ha avuto un seguito molto forte in Giappone. L’album bootleg “Live in Tokyo” è stato pubblicato e negli anni successivi è diventato ufficialmente disponibile tramite lo store ufficiale della band. L’album “Islands” è stato ribattezzato Extra Play per il mercato statunitense, dove la band era conosciuta come ” Kaja “. Nel 1985, Jez Strode avrebbe lasciato la band e ‘ Kaja ‘, come erano ormai universalmente conosciuti, decisero di continuare come band di tre elementi.  Kaja  ha registrato il loro terzo album, “Crazy People’s Right to Speak” in California e ha pubblicato il singolo di successo, Shouldn’t Do That nel 1985. L’album ebbe meno successo commerciale rispetto agli album precedenti e la band decise di separarsi dalla compagnia nel 1986. I Kajagoogoo non si sarebbero riuniti pubblicamente fino al 2003, quando furono coinvolti in uno spettacolo per VH1 chiamato “Bands Reunited” . Questo spettacolo ha comportato la persuasione di tutti e cinque i membri della band ad accettare uno speciale concerto una tantum per riunirsi e suonare ancora una volta come “Kajagoogoo”. Sorprendentemente, tutti e cinque i membri sono stati d’accordo e sono tornati insieme per uno spettacolo alla “Scala” di Londra. Sfortunatamente, la band non è stata in grado in quel momento di concordare un accordo per rimanere insieme, e questo evento si è rivelato una tantum, almeno per il momento… 2004, la band di tre elementi (Beggs, Askew e Neale) ha lavorato a un brano chiamato “Tears” per una compilation chiamata “This is not Retro”. Questo è stato seguito dal primo nuovo singolo dei Kajagoogoo dal 1985, anche se come band di tre elementi. Quel singolo era Rocket Boy. Più tardi, nel 2007, l’etichetta discografica statunitense “Spectra Records” si avvicinò alla band offrendogli un accordo per un nuovo album. La band di tre elementi ha messo insieme un album che sarebbe uscito nel 2008/9 – questo album doveva essere chiamato Gone to the Moon .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.