Rubén Blades

Rubén Blades è uno dei cantanti e cantautori di maggior successo nella storia della musica e della salsa panamense. Ex membro di band guidate da Ray Barretto e Willie Colón, Blades ha continuato a influenzare la musica salsa con i suoi testi altamente alfabetizzati e politicamente tingenti e i suoi arrangiamenti moderni, che sostituiscono le solite sezioni di corno e percussioni latine con sintetizzatori e drum set. Spesso indicato come “il latino Bruce Springsteen”, Blades fornì una voce musicale per la classe media dell’America Centrale. Cresciuto in un quartiere della classe media a Panama City, Blades ereditò il suo talento musicale dai suoi genitori. Sua madre, Anoland, emigrata da Cuba, suonò il pianoforte e cantò in spagnolo. Suo padre, Ruben Sr., un detective della polizia, interpretava i bongo.

Ispirati dal canto doo wop di Frankie Lymon & the Teenagers, Blades ha iniziato a cantare canzoni pop e rock nordamericane nella sua prima adolescenza. Nel 1963 divenne il cantante principale di una band, i Saints, formata dal fratello maggiore Luis. Lo sconvolgimento politico a Panama durante la metà degli anni ’60 ebbe un profondo effetto quando Blades divenne sempre più impegnato nelle proprie radici, rifiutandosi di cantare in qualsiasi lingua tranne il suo spagnolo nativo.

Mentre studiava legge all’Università di Panama, Blades continuò ad essere coinvolto nella sua musica, cantando con Conjunto Latino e Los Salvajes del Ritmo. Nel 1968, un album che registrò con Bush & the Magnificos raggiunse il produttore di Joe Cuba a New York. Invitato a unirsi alla band cubana, rifiutò per completare il college. Quando il governo panamense chiuse l’università, fece il suo primo viaggio negli Stati Uniti. Mentre era negli Stati Uniti, Blades registrò un album, From Panama to New York, con Pete Rodriguez. Poco dopo l’uscita dell’album, l’Università di Panama fu riaperta e Blades tornò per completare i suoi studi universitari. Anche se accettò un posto come avvocato per la Banca di Panama, dopo la laurea tornò negli Stati Uniti, per visitare i suoi genitori, che erano emigrati a Miami nel 1974.

Mentre era negli Stati Uniti, Blades si recheì a New York e prese un lavoro nella stanza della casa discografica Fania. Un anno dopo, sostituì Tito Allen come cantante della band di Ray Barretto, facendo un’audizione nella mailroom di Fania. Quando Barretto lasciò il gruppo per formare un gruppo fusion latino, Blades prese il posto di bandleader e rinominò il gruppo Guarare. Nel 1975, Blades compose e cantò come protagonista della registrazione di Barretto “Canto Abacua”, presente nell’album Barretto. Come risultato, Blades fu nominato compositore dell’anno dalla rivista Latin New York. Blades aveva anche giocato con la band di Willie Colón, e rimase con Colón per sei anni. La loro collaborazione raggiunse il suo apice con l’album siembra, che includeva il singolo “Pedro Navaja”, il singolo più venduto nella storia della salsa. I testi politicamente orientati di Blades non furono universalmente accettati. Nel 1980, la sua canzone “Tiburon”, che si è espresso contro l’intervento della superpotenza nei Caraibi, è stata bandita dall’airplay radiofonico a Miami.

Formando la sua band, Los Seis del Solar, nel 1982, Blades iniziò a eseguire un’emozionante fusione di musica latina, rock, reggae e caraibica. Il loro album di debutto, Buscando América, fu pubblicato nel 1983. Un anno dopo, Blades si iscrisse alla scuola di specializzazione dell’Università di Harvard, ricevendo infine un Master in diritto internazionale.

Fin dai primi anni ’80, Blades ha bilanciato la sua carriera musicale con la recitazione e la scrittura di canzoni per film come The Last Fight, Crossover Dreams, Critical Condition, Fatal Beauty, The Milagro Beanfield War, Dead Man Out, Disorganized Crime, The Lemon Sisters, The Two Jakes, Predator 2, One Man’s War, The Josephine Baker Story, Crazy from the Heart, Color of Night, A Million to Juan, Scorpion Spring e The Devil’s Own. Con Paul Anthony, Blades ha condiviso il ruolo principale nel musical di Broadway di Paul Simon The Capeman.

Blades rimase attivo in politica. Fondatore di un nuovo partito politico a Panama, si candidò alla presidenza di Panama nel 1994, arrivando secondo alle elezioni. Mentre gran parte del repertorio di Blades è in spagnolo, ha registrato un album in lingua inglese, Nothing But the Truth, con canzoni di Lou Reed, Elvis Costello e Sting, nel 1988.

Gli anni ’90 erano relativamente occupati per Blades. Nel 1994 ha fatto una corsa indipendente per la presidenza di Panama, ma alla fine ha perso contro Ernesto Perez Valladares. Ha anche continuato la sua carriera musicale e ha pubblicato una serie di album di successo critico e commerciale, tra cui Ruben Blades y Seis del Solar … vivere! (1990), Caminando (1991), Amor y Control (1994), La Rosa de los Vientos con l’orchestra del bandleader panamense Robert Delgado (1996) e Tiempos (1999) prima di fare un passo indietro nella prima decade del 21 ° secolo, pubblicando Mundo nel 2002.

Nel 2004, Blades ha sospeso la sua carriera artistica per servire un incarico di cinque anni come ministro del turismo di Panama. Nonostante il suo Live! In Concert DVD nel 2006 e De Panama a Nueva York nel 2008, non ha ripreso la sua carriera discografica nello studio vero e proprio fino al 2009 con Cantares del Subdesarrollo, pubblicato per sua etichetta. Ha vinto un Latin Grammy come miglior album di cantautori. Il cantante si è anche riunito con il suo outfit seis del solar dell’era Buscando America per celebrare il 25 ° anniversario della loro collaborazione nel loro album rivoluzionario, dando vita a un paio di offerte di concerti intitolate Todos Vuelven Live, nel 2011. Blades e Cheo Feliciano iniziarono a parlare di una collaborazione prima che il primo assumesse il suo incarico governativo. Quest’ultimo iniziò a assemblare melodie e tagliare musica con la propria band, offrendo una strategia in base alla quale ogni uomo avrebbe coperto la musica dell’altro. Blades ha aggiunto le sue tracce vocali dopo aver rassegnato le dimissioni dal suo posto e l’album Eba Say Aja è stato pubblicato nel 2012. Nel 2014, il cantante ha annunciato che avrebbe prenderà nuovamente in considerazione la corsa alla presidenza nel 2019.

Dopo un tour mondiale con il gruppo di Delgado, Blades ha pubblicato Tangos nel 2015 e ha vinto un Grammy come miglior album pop latino. Nello stesso anno Blades è stato scelto per il ruolo regolare di Daniel Salazar nel dramma post-apocalittico di AMC Fear the Walking Dead, serie complementare di The Walking Dead. Anche l’album Son de Panamá, una reunion con Robert Delgado Orquesta, vide l’uscita. Due anni dopo, la coppia si ri-unì per salsa big band, e Blades si esibì come uno degli artisti presenti per Porto Rico nel singolo di beneficenza di Lin-Manuel Miranda “Almost Like Praying” per raccogliere fondi per le vittime dell’uragano Maria. Nell’autunno del 2018, Blades è stato nominato inaugural scholar-in-residence della NYU Steinhardt Dean alla New York University. Ancora una volta in collaborazione con il gruppo di Delgado, Blades emise Medoro Madera, un set composto principalmente da bolero con alcune curve a sinistra in territorio funk latino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.