NORAM – ANTROPOCENE

Oggi a ZeropuntozeroMHz raggiungiamo Napoli per incontrare una nuova band rock metal formata nel 2018, i “NORAM”.

L’incontro tra Alfredo Juliano (chitarra solista) e da Marco Maresca (batteria), porta alla fondazione iniziale della band con l’idea di proporre un metal dal sound moderno e accattivante con testi in italiano.

Successivamente, con l’ingresso di Victor Rodriguez (voce) e di Francesco Varriale (chitarra ritmica), varie vicissitudini con alcuni cambi di formazione, Bruno Di Lillo, attuale bassista e la sostituzione di Francesco Varriale con Miriano Marra alla chitarra ritmica, arrivano alla formazione definitiva del gruppo.

La voglia di trasmettere con la musica quelli che sono i pensieri e le idee della band è grande e non passa molto tempo che i primi loro progetti diventano realtà, sia live che virtuali.

Il 25 Novembre, la giovane band registra le proprie demo presso lo studio di registrazione SDM Recording Studio, Gragnano.

Il 14 Dicembre presso l’HappyDays, Pianura, i NORAM esordiscono live.

Il 7 Marzo esce su YouTube “Antropocene”, la prima demo track della band.

Il 14 Aprile esce la seconda demo track, “Un pugno di gloria”.

Successivamente, i NORAM entrano a far parte della Wanikiya Record (label italiana) con la quale fanno uscire il loro primo EP Antropocene.

Antropocene è un progetto di 5 tracce di rock metal con testi in italiano scritto per risvegliare le coscienze di una società assopita, dove si cerca di trasmettere un messaggio di cambiamento ed evoluzione portando in risalto quelle che sono le problematiche del mondo odierno.

La scelta del termine “antropocene” riferito all’era geologica in cui viviamo, dove l’essere umano è la principale variabile dell’equazione universo e svolge un’azione fondamentale nell’evoluzione della specie e nella mutazione del territorio che occupa e invade, cerca di portare l’ascoltatore alla consapevolezza che ogni azione che compie, corrisponde ad una reazione che può avere conseguenze importanti e significative per il futuro, anche prossimo.

“L’insieme delle nostre ambizioni, dei nostri problemi, delle nostre più piccole e grandi azioni sta lentamente gettando il nostro pianeta in una spirale di deterioramento che presto ci priverà di tutto.

È proprio per denunciare e informare di questi disagi che abbiamo deciso di comporre e pubblicare i brani che fanno parte di questo disco, nella speranza che anche poche persone nell’ascoltarlo possano riflettere sui loro comportamenti.”

Parole molto significative e da prendere in considerazione.

Parole molto chiare e ben scandite al ritmo di una musica rock metal suonata in versione old school, forse l’unico genere adatto a trasmettere un messaggio di rabbia.

Per quanto riguarda il piano musicale, i testi nascono dalla profonda ammirazione per i più grandi cantautori italiani e si accompagnano a strumentali aggressive. Nonostante questo, i NORAM cercano sempre di arricchire e modernizzare i brani con elementi diversi, sia a livello compositivo che a livello di sound andando a scovare qualche nuova sonorità.

La collaborazione con il produttore Sebastiano Di Martino, con cui hanno registrato le prime demo e successivamente anche le tracce dell’album, lavorando per mesi fianco a fianco, Mr.Jack della Wanikiya Record per la promozione e Lidienne Cangiano per la parte grafica dell’album, hanno fatto si che tutti i dettagli siano stati curati in ogni sua parte e che abbia portato ad un risultato ricco di novità sonore accompagnate da quell’aria nostalgica che trasmettevano le vecchie band metal.

Lo spirito di questi ragazzi è una ventata di novità nel panorama musicale italiano, meritano di essere ascoltati e i loro testi devono diventare un monito per dare inizio ad un nuovo cambiamento.

Tutte le tracce dei Noram sono disponibili sulle piattaforme di musica streaming e i loro video sulla piattaforma di YouTube.

Oggi a ZeropuntozeroMHz proporremo il video “Danzando sulla neve” tratto dal loro EP «Antropocene».

Buon ascolto !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.