“Il Mio Vinile” – Whitesnake

I Whitesnake sono un gruppo musicale hard rock fondato nel 1978 a Londra, Regno Unito, in seguito all’abbandono dei Deep Purple da parte del cantante David Coverdale. Nella fase iniziale della sua carriera, la band produsse del materiale che i critici spesso accostarono al blues rock dei Deep Purple, per spostarsi successivamente verso un rock più accessibile.

 Il disco più essenziale e riconosciuto a livello internazionale dei Whitesnake fino ad oggi rimane il loro settimo album in studio omonimo. Pubblicato nel 1987, “Whitesnake” si è trasformato in un grande successo di successo, producendo brani rock senza tempo come “Is This Love” , “Looking for Love” e “Still of the Night”.. Ciò che ha reso questo album un capolavoro così impressionante è la combinazione unica di solid rock classico e ritmi melodici. Tutto questo è diventato realtà grazie alla grande collaborazione nella scrittura di canzoni tra il cantante David Coverdale e il chitarrista John Sykes. Melodia, energia, passione e produzione eccezionale sono solo alcune delle caratteristiche dell’album che ha contribuito al suo fenomenale successo: ha raggiunto il numero 2 della classifica di Billboard e ha ottenuto alla band una nomination molto prestigiosa come “Best British Group”.

Pubblicato: 7 aprile 1987 Registrato: settembre 1985 – aprile 1986 Genere: Hard Rock, Heavy Metal, Glam Rock Durata: 53:00 Etichetta: Geffen/Warner Bros (Nord America), CBS/Sony (Giappone), EMI (Resto di the World) Produttore(i): Mike Stone & Keith Olsen Singoli: “Still of the Night”, “Crying in the Rain”, “Here I go Again”, “Is This Love”, “Give Me All Your Love” Personale : David Coverdale  – voce solista; John Sykes  – chitarra, cori; Neil Murray  – basso;  Aynsley Dunbar – batteria, percussioni Certificato: 8xPlatinum (RIAA)

Tracklist

  1. Still Of The Night
  2. Bad Boys
  3. Give Me All Your Love
  4. Looking for Love
  5. Crying in the Rain
  6. Is This Love
  7. Straight for the Heart
  8. Don’t Turn Away
  9. Children of the Night
  10. Here I Go Again
  11. You’re Gonna Break My Heart Again

L’album omonimo dei Whitesnake del 1987 è diventato una tale svolta commerciale grazie alla sua impressionante collezione di hard rocker forti e solidi e una serie di hook pop melodici e molto più amichevoli. David Coverdale è al suo meglio e dimostra che il suo posto è davvero tra i migliori cantanti rock maschili di tutti i tempi. Anche il chitarrista John Sykes merita un applauso per le sue impeccabili abilità chitarristiche e per gli assoli che suonano come fuochi d’artificio. A volte, mentre ascolto l’album, sento che la sua chitarra eclissa persino la voce di David e diventa l’unica cosa a cui le persone prestano attenzione mentre suonano i brani.

L’atmosfera dell’album è concentrata su temi come la solitudine, il crepacuore e, naturalmente, l’amore. I Whitesnake sono gli dei delle ballate potenti e questo album è pieno di questi brani rock malinconici senza tempo di cui le persone non si stancano mai. La loro ballata di maggior successo e probabilmente la canzone che ha cambiato completamente il gioco per loro è ovviamente “Is This Love” . Questa fantastica traccia pop-rock è una prova vivente che una volta potevi davvero ascoltare dell’ottima musica alla radio. “Looking for Love” – ​​un’altra power ballad abbastanza memorabile dall’album è stata completamente eclissata da “Is This Love” , nonostante fosse molto migliore in termini di testi e consegna vocale. “Eccomi di nuovo”è ancora un altro successo assoluto che ha una bella struttura lenta per una melodia molto orecchiabile e ben bilanciata, piena dell’eccellente voce grintosa di David e delle tastiere morbide, del basso e del suono della batteria. L’album ci colpisce forte fin dall’inizio. La loro traccia di apertura – “Still of the Night” ci riporta agli anni ’70 con le sue vibrazioni Led Zeppelin e il suono del rock classico. “Children of the Night” deve essere la canzone più pesante dell’album e richiede solo che gli ascoltatori accendano il loro stereo il più forte possibile!

“Whitesnake” è pieno di eccellenti inni rock e la cosa più bella è che è rock e divertente come non mai anche oggi. Queste canzoni sono fatte per essere suonate per sempre. L’album ha i suoi bei momenti e nonostante sia descritto come “troppo sdolcinato”, riesce a tenerti interessato e curioso fino all’ultima canzone. Ciò è stato perfettamente ottenuto grazie al brillante arrangiamento delle canzoni. Non solo posizionano le loro canzoni più forti all’inizio, ma le disperdono in tutta la tracklist.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.