Dal sottobosco dell’Hard Rock arrivano LA FAIDA con il loro ultimo singolo MALAMORE.

La Faida è una band hard rock in italiano, nata a Los Angeles, al Whisky a Go Go nel Gennaio 2020, formata da 5 musicisti di talento.

Si, proprio il famoso locale a West Hollywood, al numero 8901 di Sunset Boulevard, dove hanno debuttato i The Doors, hanno suonato gli Aerosmith, Frank Zappa, Mötley Crüe e molti altri.

La band è formata da Ivan Grave (Salvatore Ivan Foddanu) alla voce, Lexy Riot (Alessandro Picca) al basso, Max Power (Massimiliano Lepore) e JJ Riot (Gianluigi Quatrano) alle chitarre e Scar (Gaetano Del Regno) alla batteria.

Hanno aperto, nel Dicembre 2021, i concerti della storica band “Strana Officina” nel loro tour italiano. Collaborano con Pietro Foresti per la produzione del loro primo singolo.
Il loro singolo si chiama “Malamore” distribuita per Universal Music Italia.
Parla di quante difficoltà nascono nel dover far fronte alle discriminazioni che un sentimento come l’amore, in qualsiasi forma sia, deve affrontare oggi perché non accettato dalla società

In una loro recente intervista a MEIWEB.IT , i membri della band hanno raccontato il significato del testo del loro brano.

“Malamore non è la solita ballad che si adagia sui cliché. Malamore è un viaggio paranoico e istintivo che parla sì di amore, ma lo descrive come lo può vivere una persona in difficoltà, giudicato diverso. Malamore, l’amore cattivo L’amore vero è vestito di nero perché, in un periodo di crisi, tutto sembra apparire nero e a volte bisogna solo scavare in profondità per trovare la luce. L’ amore non è facile e non è una passeggiata, e può riguardare tutto. Proviamo amore per la musica, ad esempio, che ci fa patire e piangere, e a volte ci fa sentire degli idea. L’amore vero è lottare e dedicarsi anche quando sei nel baratro.
Inoltre, Malamore è il risultato paranoico di tutti i pregiudizi, le offese, l’odio che un certo tipo di società può produrre nei confronti di un amore, fino appunto a farlo nascondere, per lasciare spazio a dubbi, crisi, incomprensioni. In fondo, però, la speranza rimane sempre.”

I loro brani nascono da una sinergia totale. “All’improvviso mi viene l’ispirazione e scrivo e su quell’atmosfera gli altri fanno la musica, o viceversa viene composta prima la musica e poi il testo e la melodia.
La cosa stupenda, e soprattutto rara, è la totale sinergia tra tutti noi. Sappiamo esattamente che soluzione adottare, sia che sia Ivan a scrivere che noi a comporre, siamo tutti sulla stessa lunghezza d’onda e questo ci ha permesso di comporre tantissimo in pochissimo tempo.”

Parlando della composizione, quando tutti i pezzi del puzzle combaciano in maniera così perfetta, la difficoltà lascia spazio solo al divertimento e all’adrenalina continua per ogni idea, proposta, soluzione. Basta, poi, praticamente, consolidare un metodo e tutto diventa davvero divertente!
La Faida è una cosa sola, non sono cinque persone in una band, ma è una persona unica. Siamo perfettamente collegati come band, come idee, come gusti, predisposizione al futuro e ambizioni!”

“Prima del nome abbiamo parlato di sound, di idee, di ideali, di proposte: vendicare le offese subite attraverso la musica. Le offese subite, lo sfruttamento subito, i pregiudizi e i bastoni fra le ruote posti. Ci siamo accorti di avere storie davvero simili, e ci siamo accorti del fatto che davvero, davvero molte persone ogni giorno devono lottare contro tutto questo: noi gridiamo vendetta per tutta la nostra gente attraverso la nostra musica.”

Facebook:
https://www.facebook.com/LaFaidaofficial/
Instagram:
https://www.instagram.com/lafaida.official/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.