Dal 7 al 16 Agosto a Berchidda(Sardegna)torna Time in Jazz Festival 2022

E’ giunto all’edizione numero 35 il ‘sogno’ che Paolo Fresu ha coronato nel suo paese natale, a Berchidda, in provincia di Sassari, dal 1988. Un festival dedicato al jazz, in tutto il territorio, con appuntamenti dal mattino a notte fonda in luoghi e scenari sempre diversi, come chiesette di campagna, paesaggi marini, borghi e il fulcro di tutto, la piazza del Popolo del paese, quella dove il bambino Fresu, ora sessantunenne, suonava nella banda. E’ giunto all’edizione numero 35 il ‘sogno’ che Paolo Fresu ha coronato nel suo paese natale, a Berchidda, in provincia di Sassari, dal 1988. Un festival dedicato al jazz, in tutto il territorio, con appuntamenti dal mattino a notte fonda in luoghi e scenari sempre diversi, come chiesette di campagna, paesaggi marini, borghi e il fulcro di tutto, la piazza del Popolo del paese, quella dove il bambino Fresu, ora sessantunenne, suonava nella banda. Una favola e una bella storia.
    “Da bambino sognavo di suonare la tromba e mio padre mi portava con sé in campagna a pascolare le pecore, e io suonavo.
    Un sogno che è diventato realtà”. Jazzista di primo piano di livello internazionale, capace di spaziare da collaborazioni con i maestri del jazz ai grandi del pop e della musica leggera, Fresu anche quest’anno ha ideato un cartellone variegato e ricco di nomi.
    Dal 7 al 16 agosto a Berchidda e in altri centri del nord si potranno ascoltare Oumou Sangaré, Archie Shepp, Avishai Cohen, Mathias Eick,Tosca, Gegè Telesforo, Joe Barbieri e Stefano Di Battista. Un festival controcorrente da sempre in cui è il pubblico (35.000 presenze nell’ultima edizione pre-Covid) che segue i musicisti nei luoghi dove suonano, oltre che a Berchidda, ad Arzachena, Banari, Bortigiadas, Buddusò, Budoni, Consorzio Puntaldia, Loiri Porto San Paolo, Luogosanto, Mores, Oschiri, Porto Rotondo, San Teodoro, Telti, Tempio Pausania (a casa De Andrè) e Tula.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.