Artisti Internazionali

Ulan Bator Condividendo il suo nome con la capitale della Mongolia, la rock band sperimentale Ulan Bator si formò in Francia a metà degli anni ’90. La band originariamente contava Amaury Cambuzat (voce, chitarra, nastri), Olivier Manchion (basso, metal, nastri) e Franck Lantignac (percussioni, tromba) come membri. Lantignac fu infine o da Matteo Dainese. Il loro omonimo debutto è stato pubblicato nel 1995 con l’etichetta francese Les Disques Du Soleil Et De L’Acier. 2 Degrees è stato pubblicato l’anno seguente, ottenendo il primo successo della band al di fuori della loro patria – Alternative Press lo ha citato come uno dei migliori dell’anno. Polaire, una compilation, è stata pubblicata nel 1997. Il loro terzo album vero e proprio, Vegetale, fu pubblicato l’anno seguente. Trascorsero gran parte del 1998 in Europa, incluso un paio di date di apertura per il Faust. Tre settimane di intense sessioni di registrazione con Michael Gira in Italia nell’agosto del 1999 hanno portato a Ego: Echo. Pubblicata alla fine del 2000 per l’etichetta Young God di Gira (il primo cambio di etichetta del gruppo), l’associazione con l’ex leader dei Swans aiutò notevolmente la notorietà della band, specialmente negli Stati Uniti; fino a Ego: Echo, la band si era prodotta da sola. Il background e la capacità di Gira aiutarono la band a raggiungere un livello sorprendente.

Edit By Alex

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.